Cos'è l'Open Data?

I Dati pubblici sono tutte le informazioni create, raccolte o gestite da parte di un Ente pubblico.

La PA produce, raccoglie, elabora e diffonde una grande quantità di informazioni che testimoniano la presenza delle istituzioni pubbliche nella società: gran parte dei documenti citati nei giornali, nelle pagine economiche e politiche, la gestione del territorio e dell'ambiente, molti rapporti tra privati e molte attività economiche si basano su informazioni elaborate dalle PA.

All'interno della gamma di dati disponibili sono presenti varie tipologie di documenti: alcuni sono soggetti a vincoli precisi, quali ad esempio la sicurezza nazionale o  la tutela della privacy, altri invece possono  essere diffusi.

Una forma di comunicazione, normativamente disciplinata, riguarda le modalità di riutilizzo dei documenti contenenti dati pubblici prodotti dalle amministrazioni pubbliche nell'ambito dei propri scopi istituzionali, il cosiddetto Public Sector Information (PSI).
Si tratta di dati e/o documenti che, dopo una serie di verifiche, possono essere diffusi dalla PA che li ha prodotti in un' ottica di RIUSO (D. Lgs. 36/06).
L'informazione pubblica può essere diffusa attraverso canali tradizionali (ad esempio la notifica a domicilio delle multe, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, l'affissione pubblica) oppure via web, attraverso siti e cataloghi che rendono disponibili i dati riusabili.

Dal punto di vista economico i dati pubblici sono un valore per tutti gli operatori economici, siano essi pubblici o privati (attori del mercato dell'informazione pubblica), che investono in tecnologia dell'informazione con budget sempre più esigui.
Ad esempio le informazioni meteorologiche prodotte dalla PA rappresentano un grande valore per le società private che offrono servizi meteo.
Dal punto di vista sociale la divulgazione dei dati pubblici è legata all'esigenza di promuovere il "sapere sociale" diffuso: ad esempio basta considerare quanto incidono nelle politiche sociali i dati indicativi del tasso di disoccupazione o dell'inflazione.


L’apertura dei dati in Regione Piemonte

Questo portale si arricchisce continuamente di dati grazie alla collaborazione tra le Direzioni Regionali titolari delle singole basi dati e la Redazione del portale, che provvedono alla verifica sulla riusabilità del dato (assenza di vincoli di privacy etc), alla conversione nei formati opportuni e all’applicazione della licenza d’uso.

Qui di seguito è indicato l’elenco delle direzioni regionali che hanno designato un referente formale per l’open data:


Programmazione strategica strategica, politiche territoriali ed edilizia
Ambiente
Gabinetto della Presidenza della Giunta Regionale
Attività produttive
Comunicazione Istituzionale della Giunta Regionale
Opere pubbliche, difesa del suolo, economia montana e foreste
Istruzione, formazione professionale e lavoro
Risorse finanziarie




Tranne per i materiali specificatamente ed espressamente indicati come diversamente tutelati , i contenuti del sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution CC BY 2.5